sirene 12 - Approfondimento
ottobre 2017

da CLUB ITACA MILANO

Rete: per i pesci una trappola, per i Club italiani un’occasione di crescita! Scusate l’incipit un po’
provocatorio ma ci sembrava efficace per attirare l’attenzione su un tema molto interessante: il lavoro in rete.
Club Itaca Milano è stato per molti anni l’unico Club attivo in Italia: gli interlocutori con i quali confrontarci
per suggerimenti, consigli o incoraggiamenti erano le Clubhouse estere. È stato stimolante ma anche faticoso.
Finalmente sono nate in Italia altri Club e nel giugno scorso, abbiamo constatato quanto sia utile, arricchente
e anche divertente incontrarci e trascorrere del tempo insieme. È sempre possibile, anche per realtà
consolidate, avviare processi di cambiamento e di miglioramento attingendo alla freschezza e alla
creatività degli altri. Gli standard rappresentano dei valori di rifermento, conferiscono sicurezza ma tendono
ad uniformare il lavoro nelle Clubhouse; bisogna invece considerare che esistono contesti sociali ed economici
peculiari che richiedono adattamenti specifici. Ad esempio, in Italia non si può applicare il “transitional
employment” (lavoro di trasizione) ma quando siamo stati a Monaco nel 2015 con gli amici di Roma e Palermo
ci sono venute delle idee. Siamo sicuri che il rafforzamento della comunicazione con gli altri Club italiani ci
aiuterà a sviluppare meglio questo argomento e ad affrontarne altri.